fbpx

Perché lavorare nel settore socio-sanitario?

Se stai pensando di lavorare nel settore socio-sanitario o se ipotizzi un percorso formativo in tal senso, ecco alcuni punti su cui riflettere che speriamo ti siano utili per scegliere.

Un settore in crescita

Possiamo affermare, senz’ombra di dubbio, che l’età media della popolazione sia aumentata nel corso degli anni, e che questo si traduca in una sempre maggiore necessità di servizi rivolti ad essa. Detto diversamente, questo è un settore nel quale, come avrai compreso, la domanda è superiore all’offerta, un settore nel quale, con la giusta motivazione e formazione, trovi lavoro in tempi brevi e con un certo margine di sicurezza.

Un lavoro impegnativo che ti dà molto

Partiamo dalla premessa che il lavoro, qualunque esso sia, chiede impegno, la consapevolezza di cosa stiamo facendo e di cosa ci motiva a farlo. Detto questo, possiamo dirti che lavorare nel settore socio-sanitario ed in particolare nell’assistenza agli anziani, richiede non soltanto competenze professionali ma anche doti relazionali: pazienza, capacità di ascolto e una certa dose di positività ti saranno di aiuto.

È certamente un lavoro impegnativo, ed è altrettanto certo che si tratti di un lavoro che dà molto in termini di crescita personale e di comprensione della natura umana. Un lavoro, dunque, che richiede energia ma che ripaga e gratifica per la professionalità e l’aiuto donato.

Ogni giorno un giorno nuovo

Se desideri operare in un servizio per anziani, puoi stare certo/a che non ti troverai a svolgere un lavoro monotono. Lavorare con anziani, ed in senso lato lavorare per esseri umani, non è come lavorare in fabbrica o in una catena di montaggio. Le situazioni cambiamo di giorno in giorno e gli anziani sono fonti inesauribili di aneddoti ed esperienze, che con i loro racconti possono offrire importanti ed utili lezioni di vita.

Una nuova filosofia: “Prendersi cura di chi cura”

Ciò che contraddistingue Fondazione Ospedale della Carità è una filosofia di approccio al personale del tutto innovativa, che possiamo riassumere nel “Prendersi cura di chi cura”, perché siamo convinti che solo un operatore soddisfatto, possa fare del suo meglio in ambito lavorativo e garantire un’assistenza di qualità.

In pratica:

  • applichiamo il contratto pubblico Funzioni Locali, che garantisce una remunerazione e tutele adeguate all’impegno richiesto;
  • adottiamo interventi di welfare aziendale, con il riconoscimento di benefit e prestazioni non monetarie a vantaggio dei lavoratori;
  • favoriamo la partecipazione a percorsi di formazione utili ad accrescere le competenze professionali, sostenere le motivazioni ed il senso di appartenenza organizzativa.